Schemi di collegamento dei faretti

Dopo aver fatto un piano per la posizione dei faretti sul soffitto, nell'illuminazione dell'armadio, dobbiamo pensare alla loro connessione elettrica. Come collegare i faretti, secondo alcuni schemi, quali fili e cavi - tutto questo ulteriormente.

Connessione seriale

Collegare i faretti può essere coerente, anche se non è il modo migliore. Nonostante il fatto che questo tipo di connessione richieda un numero minimo di cavi, non viene praticamente utilizzato nella vita di tutti i giorni. Tutto perché ha due inconvenienti significativi:

  1. Le lampade non brillano a piena potenza, in quanto sono sottotensioni. Quanto è ridotto dipende dal numero di lampadine collegate. Ad esempio, tre lampade sono collegate a 220 V - è necessario dividere per 3. Ciò significa che 73V arriva a ciascuna lampada Se sono collegate 5 lampade, dividere per 5, ecc.

Principio della connessione seriale

Per questi motivi, questo tipo di connessione viene utilizzata esclusivamente nelle ghirlande degli alberi di Natale, dove viene raccolto un gran numero di sorgenti luminose a bassa potenza. È possibile, ovviamente, utilizzare il primo inconveniente: connettersi successivamente alle lampadine di rete da 220 V 12 V nella quantità di 18 o 19 pezzi. In totale, daranno 220 V (con 18 pezzi di 216 V, con 19 - 228 V). In questo caso, non è necessario un trasformatore e questo è un vantaggio. Ma se uno di essi brucia (o addirittura peggiora il contatto), ci vorrà molto tempo per cercare la causa. E questo è un grande svantaggio, che nega tutti gli aspetti positivi.

Schema della connessione in serie di lampadine (faretti)

Se decidi di collegare i faretti in serie, rendi tutto più semplice: la fase esclude tutte le luci una per una, zero viene alimentato al secondo contatto dell'ultima lampadina nel circuito.

Se parliamo dell'implementazione effettiva, la fase dalla scatola di giunzione viene inviata all'interruttore, da lì al primo riflettore, dal suo secondo contatto a quello successivo.... e così via fino alla fine della catena. Il filo neutro è collegato al secondo contatto dell'ultimo apparecchio.

Schema della connessione seriale dei faretti tramite interruttore a pulsante singolo

Questo schema ha un'applicazione pratica - nei portici delle case. È possibile collegare due lampadine a incandescenza in parallelo a una normale rete da 220 V. Si illuminano nel pavimento, ma raramente si bruciano.

Connessione parallela

Nella maggior parte dei casi, viene utilizzato uno schema di connessione parallela di faretti (lampade). Anche se è richiesto un numero elevato di cavi. Ma la tensione su tutti i dispositivi di illuminazione è la stessa, quando è bruciata, non funziona da sola, tutto il resto è in funzione. Di conseguenza, nessun problema a trovare la posizione di un guasto.

Schema di connessione parallela di faretti

Come collegare i faretti in parallelo

Esistono due modi di connessione parallela:

  • Radiazioni. C'è un cavo separato per ciascun dispositivo di illuminazione (due o tre core - a seconda che si disponga o meno di un collegamento di terra).
  • Stub. La fase proveniente dall'interruttore e il neutro dal quadro elettrico entrano nella prima lampada. Da questa lampada è un pezzo di cavo al secondo, e così via. Di conseguenza, ogni apparecchio, eccetto l'ultimo, è collegato a due pezzi di cavo.

Modi per implementare una connessione parallela

radiazione

Lo schema di connessione radiale è più affidabile - se si verificano problemi, solo questa lampadina non si accende. Ci sono due svantaggi. Il primo è un grande consumo di cavi. Puoi sopportarlo, dal momento che il cablaggio viene eseguito una volta e per molto tempo e l'affidabilità di tale implementazione è elevata. Il secondo meno - ad un certo punto converge un gran numero di fili. La loro connessione qualitativa non è un compito facile, ma risolvibile.

È possibile collegare un numero elevato di cavi utilizzando una morsettiera tradizionale. In questo caso, la fase viene fornita da un lato, è divisa nel numero richiesto di contatti con l'aiuto di ponticelli. Dal lato opposto, i fili sono collegati alle lampadine.

Metodi di collegamento dei fili per le prestazioni radiali

Quasi allo stesso modo, è possibile utilizzare i blocchi terminali di Vago per il numero corrispondente di contatti. Devi scegliere un modello per la connessione parallela. È meglio che siano riempiti con una pasta antiossidante. Questo metodo è buono - facile da eseguire (per spellare i fili, inserire nelle prese e tutto), ma un sacco di falsi di bassa qualità, e gli originali sono costosi (e non è un fatto che venderanno l'originale). Perché molte persone preferiscono usare la solita morsettiera. A proposito, ci sono diversi tipi di questi, ma i carboliti con uno schermo protettivo sono considerati più affidabili (nella figura sopra sono neri).

E l'ultimo modo accettabile consiste nel torcere tutti i conduttori con la successiva saldatura (la saldatura non funzionerà qui, poiché ci sono troppi fili, è molto difficile assicurare un contatto affidabile). Lo svantaggio è che la connessione è ottenuta all-in-one. In tal caso, è necessario rimuovere la parte saldata, poiché è necessaria una fornitura "strategica" di cavi.

Un esempio dell'esecuzione della connessione radiale dei faretti

Al fine di ridurre il consumo del cavo con il metodo radiale di connessione, dall'interruttore al centro del soffitto tirano una linea, la fissano lì e tirano i fili da essa a ciascuna lampada. Se è necessario creare due gruppi, inserire un interruttore a due pulsanti (due posizioni), tirare una linea separata da ciascun tasto, quindi spegnere le luci in base allo schema scelto.

Connessione loopback

Una connessione loopback viene utilizzata quando ci sono molti apparecchi ed è molto costoso per ogni singola autostrada. Il problema con questo metodo di implementazione è che con un problema di connessione in un posto, anche tutti gli altri risultano inutilizzabili. Ma la localizzazione del danno è semplice: dopo una lampada funzionante normalmente.

L'effettiva implementazione di una connessione parallela in un metodo di pennacchio

In questo caso, puoi anche dividere le lampade in due o più gruppi. In questo caso, è necessario un interruttore con il numero appropriato di chiavi. Lo schema di connessione in questo caso non sembra molto difficile - verrà aggiunto un altro ramo.

Come collegare un riflettore a un doppio interruttore

In realtà, lo schema è valido per entrambi i modi di implementare una connessione parallela. Se necessario, puoi creare tre gruppi. Anche questo - a tre posizioni - commuta. Se hai bisogno di quattro gruppi, dovrai mettere due due posizioni.

Collegare le plafoniere da incasso con lampadine a LED da 12 pollici

I riflettori possono lavorare su sottotensione 12 V. Quindi mettono le lampadine a LED. Sono collegati in parallelo, l'alimentazione è fornita dal trasformatore (convertitore di tensione). Viene posizionato dopo l'interruttore, dalle sue uscite forniscono tensione alle lampade.

Schema di collegamento degli apparecchi spot a 12 V tramite un comune trasformatore

In questo caso, la potenza del trasformatore viene rilevata come la potenza totale del carico ad essa collegato, con un margine del 20-30%. Ad esempio, è necessario installare 8 punti di illuminazione a 6 watt (questa è la potenza delle lampadine a LED). Il carico totale è di 48 W, il margine è pari al 30% (in modo che la trance non funzioni al limite delle possibilità e funzioni più a lungo). Si scopre che è necessario cercare un convertitore di tensione con una potenza non inferiore a 62,4 W.

Se si desidera rompere le fonti di luce in più gruppi, sono necessari diversi trasformatori, uno per ciascun gruppo. Avrai anche bisogno di un interruttore multi-posizione (o pochi).

Collegamento di lampade a 12 V tramite un doppio interruttore

Entrambi questi schemi hanno uno svantaggio: quando l'adattatore fallisce, un gruppo di lama o anche tutti loro non funzionano. Se lo si desidera, è possibile collegare un riflettore da 12 volt in modo da aumentare l'affidabilità del proprio lavoro. Per fare questo, per ogni fonte di luce installa il suo trasformatore.

Collegamento di faretti da 12 V con trasformatore personale

Dal punto di vista del funzionamento, uno schema di connessione quasi ideale per apparecchi a 12 volt è con un trasformatore per ciascun elemento di illuminazione.

Schema di collegamento dei faretti da 12 V con un trasformatore personale

In questo caso, i trasformatori sono collegati in parallelo e gli apparecchi stessi sono collegati alle loro uscite. Questo metodo è più costoso. Ma quando un trasformatore fallisce, solo una lampada non si accende e non ci sono problemi con l'identificazione dell'area di danno.

Seleziona la dimensione del filo

Quando viene applicata una bassa tensione, la corrente alle lampade diventa alta e le perdite di lunghezza saranno significative. Pertanto, per collegare riflettori da 12 V, è importante scegliere la corretta sezione del cavo. Il modo più semplice per farlo è sul tavolo, concentrandosi sulla lunghezza del cavo posato su ciascuna lampada e sulla corrente consumata.

Tabella per determinare la sezione del cavo quando si collegano i proiettori da 12 V

La corrente può essere calcolata: dividere la potenza in tensione. Ad esempio, colleghiamo quattro faretti con lampade a LED da 7 W. Tensione - 12 V. La potenza totale - 4 * 7 = 28 watt. Corrente - 28 W / 12 V = 2,3 A. Nella tabella assumiamo il valore maggiore più vicino della forza corrente. In questo caso, è 4 A. Con una lunghezza della linea fino a 8,5 metri, è possibile prendere un cavo di rame con una sezione trasversale di 0,75 mm 2. Una sezione così piccola è ottenuta unicamente a causa della bassa potenza delle lampade a LED. Quando si usano le pulizie, i tappi alogeni o le lampadine a incandescenza, la sezione trasversale sarà molto più grande, poiché le correnti aumentano significativamente.

Questo metodo di calcolo della sezione trasversale del cavo è adatto per una connessione parallela di tipo stub con un trasformatore. Con la radiazione, le stesse azioni devono essere eseguite per ogni lampada.

Caratteristiche di installazione

Montare i riflettori di solito in flussi sospesi o in tensione. Un'altra opzione - armadi di illuminazione. In ogni caso, in base al PUE, la guarnizione è nascosta e si consiglia di utilizzare il cavo in una guaina non combustibile. L'opzione più popolare è quella di collegare punti luce con un cavo VVGng. Se lo si desidera, è possibile scegliere una versione ancora più sicura di esso - VVGNG Ls, che emette poco fumo durante un incendio.

L'uso di cavi o fili che non contengono le lettere NG nella marcatura è a rischio e pericolo dell'utente. Dal momento che il lavoro di illuminazione produce calore, che può portare a un incendio.

Se i faretti sono montati in un controsoffitto, il cavo può essere posato nei profili trasversali, a cui non è fissato il muro a secco. Non si dovrebbe metterlo in senso longitudinale, poiché vi è un'alta probabilità di danneggiare l'isolamento durante l'installazione del cartongesso con una vite. Un'altra opzione è quella di collegare i cavi ai profili sul lato, tirandoli con delle fascette di plastica.

È possibile posare il cavo per collegare i faretti nei profili trasversali più alti

In questo caso, prima assemblare il telaio, quindi allungare i fili, lasciando le estremità in 20-30 cm per facilitare l'installazione. Quando si utilizzano apparecchi a 12 V, i trasformatori sono collocati nelle immediate vicinanze di uno dei fori. Se sono necessari danni o interventi di manutenzione, è possibile raggiungerli estraendo la lampada.

Se si prevede di allungare il soffitto, i cavi vengono collegati prima di tutto, direttamente al soffitto. In questo caso, sono spesso gettati in gofroshlang - per migliorare la sicurezza antincendio. È possibile utilizzare qualsiasi dispositivo adatto per cavi, perni, cravatte, clip di dimensioni adeguate, vassoi per cavi, ecc.

Collegamento di faretti per soffitti in cartongesso

Qualsiasi controsoffitto, senza elementi decorativi aggiuntivi, sembra francamente noioso. Questo è il motivo per cui i designer professionisti consigliano di scegliere la giusta illuminazione che può cambiare completamente l'aspetto del soffitto e l'atmosfera generale nella stanza.

Una delle più popolari opzioni di illuminazione per le stanze è costituita da faretti da incasso, che consentono di risolvere due compiti principali contemporaneamente: assicurare l'uniformità del flusso luminoso su tutta l'area della stanza e migliorare le caratteristiche estetiche di un soffitto a cartongesso standard a un livello.

I faretti hanno diversi vantaggi, ad esempio, è possibile predisporre un'illuminazione supplementare per determinate zone o installarli in gruppi con connessioni separate alla rete elettrica. Vale la pena notare che l'installazione di questo tipo di apparecchi di illuminazione è molto più semplice di quanto sembri a prima vista e richiede una minima conoscenza dell'ingegneria elettrica dall'installatore. Per la corretta installazione, è sufficiente studiare diverse funzioni di base dell'installazione.

Ciao cari lettori del sito di Electric in the House, oggi prenderemo in considerazione un altro articolo sul tema dell'illuminazione, vale a dire l'installazione e lo schema elettrico per collegare i faretti per i soffitti in cartongesso ad un interruttore a due pulsanti.

Faretti a LED

Nei negozi che vendono apparecchi di illuminazione, c'è una vasta gamma di luci orientabili integrate, progettate per funzionare con diversi tipi di lampade. Anche la forma, il colore e le dimensioni possono variare considerevolmente, ma l'installazione viene sempre eseguita utilizzando la stessa tecnologia.

Propongo di considerare il metodo standard di installazione di questo tipo di dispositivi di illuminazione. A titolo di esempio, verranno utilizzati proiettori per i soffitti in gesso del marchio SVETOKOMPLEKT, dotati di una base G5.3.

È necessario chiarire che le lampade usate con base G 5.3 possono essere di diversi tipi: fluorescente, alogena o LED. Recentemente, le lampade a LED con numerosi vantaggi sono popolari:

  • - la luce della lampada è diretta in una direzione (non c'è retroilluminazione) - un fattore importante quando si installa in controsoffitti sospesi e sospesi;
  • - compattezza, l'altezza di installazione della lampada di solito non supera i 50 mm;
  • - alti tassi di flusso luminoso;
  • - efficienza, lampada a LED con una potenza di soli 4 W, in base ai parametri del flusso luminoso è paragonabile a una lampada a incandescenza standard da 60 watt. Le lampade sono ideali per l'implementazione pratica del concetto di risparmio energetico, che sta diventando sempre più importante ogni giorno;
  • - bassa emissione di calore rispetto alle lampade alogene;
  • - non vi è alcun effetto di sfarfallio caratteristico delle lampade fluorescenti compatte;
  • - Le moderne lampade a LED possono essere utilizzate non solo per evidenziare determinate aree della stanza, ma anche come fonte principale di illuminazione;

In tutta onestà, è possibile vedere che le lampade alogene hanno uno spettro più ampio di emissione luminosa, ma questa caratteristica non gioca un ruolo speciale nella scelta di una fonte di illuminazione.

La scelta del luogo di installazione e l'installazione dei fori nel soffitto

Quindi, cosa si può dire sul luogo di installazione dei punti. Il primo è che è necessario decidere in anticipo dove saranno installati in quale ordine e in quale quantità. Cioè, nel processo di installazione del telaio (prima della pannellatura in cartongesso), comunichi con il maestro (elettricista) e dici quante lampade vuoi e come dovrebbero essere incluse, in generale, discutere tutti i momenti lavorativi.

Ciò consente di preinstallare diversi circuiti di illuminazione indipendenti e distribuire correttamente le fonti. L'opzione migliore è contrassegnare il luogo di installazione sullo schizzo di lavoro.

Ad esempio, per progettare l'intera cosa sul computer. Allo stesso tempo, osservate come apparirà la posizione delle sorgenti luminose sulla figura del soffitto desiderata. Questo non è così difficile nei nostri tempi.

Quando si sceglie un sito di installazione è molto importante che il foro sotto la lampada non cada sugli elementi del telaio (profilo metallico). Bene, immagina quando il telaio è pronto, entra un elettricista, taglia un buco sotto il punto e ottiene una corona nel profilo metallico. Naturalmente, tutta questa attività dovrà essere rifatta, e questo non è necessario per nessuno.

La distanza dal profilo più vicino deve essere di 2-3 centimetri dal bordo del foro. In caso contrario, l'apparecchio non potrà essere riparato con un fermo standard.

Dopo l'installazione di fogli di cartongesso, è possibile procedere ai fori di taglio per le lampade. Esistono diversi modi per tagliare i fori, ma è preferibile utilizzare una corona speciale per cartongesso. In primo luogo, è conveniente, e in secondo luogo, il diametro del foro corrisponderà pienamente al riflettore selezionato. Prima di tagliare i fori, è necessario verificare attentamente la dimensione della corona e accertarsi che sia del diametro corretto.

Non preoccuparti se nel processo di taglio attraverso i fori ci sono piccole distorsioni o irregolarità, saranno chiusi dalla parte esterna del case. Alcuni maestri usano un normale coltello da ufficio, ma questo non è sempre conveniente e talvolta traumatico.

Ho visto casi in cui i miei colleghi non avevano una corona a portata di mano, la via d'uscita era piuttosto semplice. Tiriamo fuori la lampada dalla lampada, la mettiamo al soffitto, la circondiamo con il cerchio attorno al perimetro e poi eseguiamo i fori nell'intonaco con un trapano normale lungo la linea prevista. Quindi utilizzare un coltello cancelleria per tagliare tutto il superfluo lungo i bordi.

Un punto importante: se la posizione di installazione dei faretti non è stata determinata in anticipo e vi è la possibilità di salire sul profilo metallico, è necessario specificare la posizione degli elementi strutturali da soli. Ci sono due opzioni: chiedere agli operai che hanno montato il soffitto o usare un magnete.

Dopo che i fori sono stati tagliati, il soffitto è finito, dipingendo, attaccando la carta da parati.

Sono stato fortunato, ho visto la struttura nel processo di installazione, cioè il telaio stesso prima di cartongesso. Durante il processo di installazione, è necessario distribuire il filo uniformemente su tutta la superficie oppure chiedere informazioni agli installatori.

Filo metallico nel telaio

Si consiglia inoltre di posare il cablaggio durante l'installazione del telaio, ancora una volta presta attenzione a questo punto: è meglio decidere in anticipo dove verranno installati i faretti per i soffitti in cartongesso e quale tipo di schema di connessione sarà utilizzato! Ciò velocizzerà significativamente il processo di connessione ed eviterà le difficoltà indesiderate.

Se si installano molti punti su un controsoffitto a una distanza ravvicinata l'uno dall'altro, è possibile eseguire un filo solo a uno (il foro più vicino sul soffitto al punto di ingresso del cablaggio è selezionato). Quindi il soffitto viene montato e i fori vengono tagliati e il filo viene semplicemente tirato da un punto all'altro.

Tuttavia, è meglio posare il cavo in anticipo su tutti i siti di installazione, fissandolo al telaio con fascette di plastica. Il filo è attaccato senza stiramento, consiglio di lasciare un leggero cedimento.

Nel mio caso, i fili si estendevano lungo il muro dalla scatola di giunzione e venivano portati nella scatola. Posò un cavo a tre fili, poiché era previsto di posizionare sei riflettori sul telaio, dividerli in due gruppi e collegarli a un interruttore a due pulsanti. Lo schema di collegamento per i faretti a 220 volt è stato assemblato in modo tale che un gruppo (tre lampade) è stato acceso con un interruttore, il secondo gruppo - con l'altro.

E ovviamente la domanda con la scelta del cavo, quale usare? Il cavo da collegare per scegliere, in base ai criteri di affidabilità e qualità.

È meglio usare una serie di cavi in ​​rame VVGng. Il problema con il cavo in alluminio non è nemmeno preso in considerazione. Sopra la sezione trasversale posso dire per le lampade economiche attuali con una sezione trasversale di 1,5 mm2 sarebbe sufficiente. In questo esempio, ho usato il cavo VVGNG 3 * 1.5 (three-core, come collegato a un interruttore a due pulsanti).

Installazione di faretti in cartongesso

Dopo che i fori sono pronti, il soffitto è dipinto, così possiamo procedere all'installazione dei faretti. Questo lavoro richiede maggiore attenzione, poiché è facile danneggiare il rivestimento decorativo del soffitto.

Prima di tutto, è necessario allungare i fili nei fori tagliati e solo successivamente procedere direttamente all'installazione. Sul caso ci sono speciali antenne a molla, che lo fissano al muro a secco.

La tecnologia di installazione è molto semplice: le antenne sono riunite, quindi la lampada viene inserita nel foro nel soffitto. Sotto l'azione delle molle, le antenne divergono e spingono il corpo contro il foglio di cartongesso.

Poiché le molle sono abbastanza potenti, tenerle con le mani è molto scomodo e puoi anche danneggiare il soffitto.

E se la lampada non può essere installata dalla prima volta, è abbastanza problematico rimuoverla. Pertanto, tutto deve essere fatto lentamente e con attenzione. Per praticità, è possibile estrarre la lampada dall'alloggiamento (se consentito dal design) e regolare già l'installazione con le dita dall'interno.

Come assemblare lo schema di collegamento dei faretti 220V

Lo stadio finale del nostro lavoro è quello di collegare la base del proiettore al filo principale e fissare il lama nella custodia con un fermo speciale.

La connessione a ciascun punto sarà effettuata da un loop senza rompere il filo principale.

Innanzitutto, regolare la lunghezza del cavo di alimentazione (lasciando un margine per un'ulteriore installazione all'interno del soffitto), quindi rimuovere la guaina protettiva e rimuovere l'isolamento dai cavi del cavo desiderati.

Quindi colleghiamo i fili dalla base ai fili scoperti. Tutte le connessioni sono realizzate usando la saldatura. Posizionare correttamente la connessione. Così faccio con ogni punto.

L'ultimo passaggio consiste nell'inserire la lampada nella cartuccia e fissarla nell'alloggiamento della lampada con un fermo speciale.

E questo è ciò che il lavoro svolto sembra (un interruttore è attivo)

E così l'illuminazione funziona a pieno regime. (P.S. Una lampada non era stata ancora inserita nella scatola)

Spero che questi suggerimenti ti aiutino a installare rapidamente e con precisione i faretti per i soffitti in cartongesso e a trasformare completamente l'interno della stanza.

Schema di collegamento delle plafoniere spot (8 foto)

Il moderno mercato dell'illuminazione offre ai suoi clienti una vasta selezione di una varietà di dispositivi di illuminazione incorporati. Puoi installarli assolutamente su qualsiasi soffitto, da qualsiasi materiale sia stato creato. L'illuminazione moderna non solo fornisce un'illuminazione eccellente, ma è anche in grado di trasformare l'interno, dandogli un comfort speciale. Il flusso di luce nell'illuminazione puntiforme può essere diretto in qualsiasi direzione, creando effetti interessanti e rendendo originale l'interno della stanza.

Durante l'installazione, è possibile aggiungere una funzione per attenuare la luminosità della luce, che darà sempre l'opportunità di sperimentare con l'illuminazione. A seconda dell'intensità, è possibile ottenere effetti molto insoliti sul soffitto.

Collegare i faretti è una questione semplice che puoi gestire da solo.

In questo articolo, vedremo quali tipi di lampade sono, qual è la differenza tra la loro connessione e schemi di montaggio, e ci soffermeremo più sulle sfumature della loro installazione.

Che tipo di lampada scegliere?

È possibile installare qualsiasi tipo di lampada nel riflettore: LED, alogena, lampada a incandescenza. Considera ogni tipo in maggiore dettaglio.

Le plafoniere con lampade alogene possono essere utilizzate in sistemi di sospensione di altezza ridotta. Questo è un vantaggio in assoluto, perché tale illuminazione può essere utilizzata in quasi tutti i progetti. Galogenki fornisce un'intensa luce intensa, che è molto preziosa, ma sostituirli non è così semplice - è necessario prima rimuovere l'anello di ritenzione, e solo allora possiamo procedere alla sostituzione.

Attenzione! La lampada alogena stessa non può essere toccata, perché lo scarico del sudore dalle mani può causare l'idratogenesi del quarzo, a causa della quale perde aderenza e brucia rapidamente.

Il proiettore può anche essere equipaggiato con una lampada a incandescenza. Questa è certamente una rarità in questo tipo di illuminazione, ma occasionalmente si verifica. Tale dispositivo può essere utilizzato solo in soffitti alti, perché le lampadine a incandescenza diventano molto calde. Il collegamento e la sostituzione di tali lampade è estremamente semplice e ben noto a tutti, ma la sua durata è molto breve.

Luci a LED: la scelta migliore al momento. I LED utilizzati in questo dispositivo hanno molti vantaggi:

  • il più economico possibile - consumano la minima elettricità
  • durevole - ha la durata più lunga
  • fornire una luce intensa e luminosa.
  • compatto - può essere utilizzato quando la distanza tra la base e il soffitto decorativo è ridotta.
  • non riscaldare durante il funzionamento, quindi non danneggeranno i materiali della struttura del soffitto.

Ci sono lampade a LED di diverse tonalità, quindi scegliere l'illuminazione che è in armonia con il tuo interno non è un problema. Installarli ha alcune peculiarità, tuttavia, senza serie difficoltà.

Come collegare le plafoniere?

Per evitare cadute di tensione di rete, è necessario installare un trasformatore che fornisca la tensione in modo uniforme, senza cadute.

L'installazione di punti luce non è così difficile come potrebbe sembrare a prima vista. Il collegamento dei faretti a soffitto deve essere rigorosamente conforme allo schema. Tutti i lavori possono essere eseguiti contemporaneamente all'installazione di qualsiasi sistema a soffitto. La cosa principale è rispettare certe condizioni, ovvero che ci deve essere una distanza di almeno 10 cm tra il soffitto della base e il corpo della lampada, in modo da nascondere completamente il corpo della lampada, il trasformatore, i fili all'interno della struttura del soffitto.

Per collegare gli apparecchi a soffitto è necessario un trasformatore: questo è un elemento indispensabile del circuito del dispositivo che fornisce un'alimentazione ininterrotta di tensione.

A tal fine, è possibile utilizzare diversi tipi di trasformatori:

  • Elettronica. Sono installati in modo semplice e semplice. A causa del suo peso leggero, non appesantiscono la struttura del soffitto. Tuttavia, hanno i loro svantaggi: spesso si rompono e richiedono la sostituzione;
  • I trasformatori ad induzione sono più economici, ma sono piuttosto pesanti - circa 2 kg. Tali dispositivi servono molto più a lungo di quelli elettrici, sono affidabili e pratici. Se si decide di utilizzare questo tipo di trasformatore, è necessario rafforzare ulteriormente la struttura del soffitto o realizzare ulteriori elementi di fissaggio per il dispositivo dal soffitto di base.

Se si decide di installare una rete di faretti con le proprie mani, è necessario acquistare diversi trasformatori contemporaneamente. Ogni dispositivo fornirà un determinato gruppo di luminari con tensione e, in caso di guasto, gli altri manterranno la tensione operativa nella rete.

Collegamento di un sistema di illuminazione spot

Il collegamento di un sistema di illuminazione puntiforme può essere effettuato secondo diversi schemi, in particolare:

  • Schema di connessione seriale. In questo caso, ogni elemento è collegato a un filo, cioè le lampade sono collegate una dopo l'altra. L'installazione qui è estremamente semplice, ma lo schema ha abbastanza svantaggi. In questo caso, è necessario un circuito raddrizzatore, altrimenti la corrente verrà applicata in modo non uniforme, causando la bruciatura delle lampade.

Per l'installazione, è possibile utilizzare uno speciale zoccolo a soffitto o installarlo direttamente nel soffitto.

  • Nella fase iniziale, anche prima dell'installazione della struttura a cerniera, è necessario preparare il soffitto di base - per contrassegnare la posizione futura di tutti gli elementi e rafforzare la console.
  • Dopo aver installato la struttura della sospensione, i fori sono realizzati sulla superficie della lampada. La dimensione del foro è facile da determinare, perché il diametro è solitamente indicato sulla confezione. In media, le dimensioni sono 6-7 cm.
  • Quindi in ogni buca stendere i cavi e collegarli ai terminali delle lampade.
  • Per installare la lampada, le sue molle devono essere riunite, poste in un foro preparato e solo dopo lasciate andare. A causa di tali manipolazioni, la lampada assumerà chiaramente la posizione desiderata e sarà premuta strettamente sulla superficie del soffitto. Tutta l'installazione è finita!

Collegare un lampadario non è molto diverso nella complessità, in questo caso, probabilmente, tutti hanno già familiarità con l'algoritmo delle azioni. Tuttavia, il più delle volte nel moderno resort interno a un punto di accordo di illuminazione. In questo modo puoi creare numerose sorgenti luminose per ottenere una migliore illuminazione della stanza, oltre a effetti di luce interessanti. Molti sono anche attratti dal fatto che in questo sistema di illuminazione vengono utilizzate lampade economiche, che consentono di illuminare la stanza in modo luminoso e di non spendere molta elettricità. Sì, e fare le tue mani sul collegamento delle plafoniere non è un problema, l'importante è non deviare dallo schema sviluppato dai professionisti.

Come collegare le plafoniere: schema

I dispositivi di illuminazione a soffitto sono installati su qualsiasi struttura, indipendentemente dal tipo di soffitto. Gli elementi di fissaggio sono spesso nascosti nello spazio tra il soffitto di base e il tessuto sospeso. Vediamo solo la parte decorativa dell'illuminazione. Capiremo in modo più dettagliato con la connessione delle plafoniere con le proprie mani.

formazione

Se si decide di installare la lampada in un controsoffitto, è necessario sapere che tutti i lavori di installazione vengono eseguiti prima del montaggio del controsoffitto e in base allo schema elettrico.

È necessario determinare a quale altezza e in quale posizione saranno posizionati i dispositivi di illuminazione.

Calcola il numero di apparecchi in anticipo, alloca lo spazio del soffitto per la loro installazione. Disegna un diagramma per chiarire come connetterti. Pensa al potere dell'illuminazione, considerando il materiale del controsoffitto. Potrebbe essere necessario un trasformatore.

Ai luoghi dell'installazione proposta di apparecchi di illuminazione a soffitto, è necessario portare i cavi in ​​anticipo. Il cablaggio passerà attraverso il tubo corrugato per non entrare in contatto con la struttura del telaio. In ogni caso, è necessario uno schema.

strumenti

Per l'installazione di plafoniere con le tue mani, avrai bisogno dei seguenti strumenti:

  1. trapano;
  2. scatole di distribuzione;
  3. cavo di lunghezza selezionata;
  4. cacciavite;
  5. coltello da costruzione;
  6. pinze;
  7. morsettiere.

Alcuni di questi strumenti sono di solito in ogni casa.

Selezione della lampada

Per scegliere il soffitto o il lampadario sotto la tela incernierata, è necessario immaginare quale tipo di illuminazione si desidera vedere al chiuso. Lampadari e lampade differiscono nei seguenti parametri:

  • numero di lampadine. Una volta connesso, è conveniente creare due gruppi di lampadine con un interruttore a due pulsanti separato. In questo modo puoi regolare facilmente la luminosità dell'illuminazione;
  • munizioni. Al momento dell'acquisto di lampadine, assicurarsi che si adattino alla base.

Al momento dell'acquisto di lampadine, prestare attenzione al loro potere.

installazione

Sotto il soffitto, è installato un tipo nascosto di cablaggio, che viene visualizzato al centro della stanza, in base allo schema elettrico. Ti consigliamo di vedere le istruzioni passo-passo su come collegare le plafoniere nel video qui sotto. E leggere le seguenti informazioni sullo schema di connessione.

L'installazione dei dispositivi di illuminazione a soffitto richiede un'esecuzione precisa, secondo lo schema elettrico. Sono eseguiti in diverse versioni.

Considerare sullo schema come collegare le plafoniere:

  1. Le lampade sono divise in due gruppi e sono collegate a un interruttore a due pulsanti. Qui tutti i contatti zero sono collegati al filo comune. Quindi attraverso la morsettiera deve essere collegato al neutro. Le fasi sono collegate al cablaggio interno, in base ai gruppi selezionati, quindi a due fili collegati all'interruttore. Attraverso l'interruttore - sulla fase e alla rete elettrica domestica;
  2. schema di connessione dimmer. Dimmer: uno speciale dispositivo elettronico che consente di regolare la luminosità delle lampadine. Il dispositivo può controllare non tutte le lampadine, dipende dalla loro potenza. Devi connetterti tramite un trasformatore;
  3. Come collegare le lampade su un controsoffitto secondo lo schema con l'aiuto di viti.Tutti i lampadari e le plafoniere sono dotati di apparecchi speciali per l'installazione sul soffitto di base. L'elemento di fissaggio può essere un anello speciale collegato al corpo della lampada. Il lampadario è molto facile da attaccare - il ciclo è appeso a un gancio. Il gancio deve essere installato in anticipo durante il cablaggio;
  4. Il seguente schema elettrico per le plafoniere è più complicato. Gli apparecchi sono fissati al soffitto con i fori nella parte inferiore del contenitore. Nel caso di fissaggio di un lampadario, viene utilizzata una striscia speciale, che è pre-montata sul soffitto.

Punto di montaggio e illuminazione a LED

Lo schema di collegamento delle plafoniere a punti non presenta particolari difficoltà. Durante l'installazione, osservare la distanza (minimo 10 cm) tra la base e il controsoffitto.

La corretta installazione degli apparecchi di illuminazione chiuderà tutti i collegamenti elettrici. I casi non saranno visibili

Per gli apparecchi a soffitto spot, è necessaria una certa tensione. Per fare questo, utilizzare diversi trasformatori che riducono la tensione e non influenzano il tessuto del soffitto.

  • installazione semplice - collega a un filo alcune lampadine, andando separatamente. Per evitare che le lampadine si brucino, prendersi cura dei raddrizzatori nel circuito;
  • un'altra opzione. Dalla scatola di distribuzione è collegato a un filo separato a ciascuna lampadina. In questo caso, il raddrizzatore non è necessario.

Collegare le plafoniere a LED non richiede abilità speciali. L'installazione non è difficile da eseguire in modo indipendente.

Gli apparecchi a soffitto per illuminazione a LED sono diversi dalle altre opzioni in quanto i LED sono montati direttamente nell'alloggiamento della lampada. Se la luce ha smesso di funzionare, non funzionerà per sostituirla - è necessario sostituire completamente la lampada guasta.

Per collegare le luci a LED sul soffitto, è necessario calcolare il loro numero e determinare il luogo sul soffitto. Lo schema dovrebbe essere come collegare le lampadine in un controsoffitto. Scegli le lampadine per quanto riguarda la potenza.

Collegare i LED non può essere definito facile. Come eseguire:

  1. nella tela sospesa per creare fori per connettori LED;
  2. dopo aver collegato i fili, fissarli con i tasselli alla superficie di base;
  3. la connessione di tutti gli apparecchi deve essere realizzata con filo multipolare e secondo lo schema. I fili di saldatura devono installare il rivestimento di sospensione;
  4. Dopo aver effettuato il collegamento alla rete, fissare i LED al soffitto scattando.

Assicurati che le luci non siano molto calde. In caso contrario, il tessuto del soffitto potrebbe essere danneggiato.

Vantaggi e svantaggi

Sai come collegare le plafoniere, resta da scegliere quali.

Per scegliere tra varie opzioni per soffitto e lampadari a soffitto, è necessario sapere cosa si può incontrare nel processo di funzionamento. Vediamo quali vantaggi ci sono nelle plafoniere:

  • ampia selezione;
  • diverso metodo di installazione;
  • possibilità di installazione in qualsiasi stanza;
  • irradi luce diffusa che non taglia gli occhi.
  • sostituire le lampadine che sono uscite da loro è difficile. Ma dipende dal tipo di apparecchio;
  • il cavo posato sull'interruttore deve essere esteso.

Tutto parla a favore dell'installazione di dispositivi di illuminazione per rivestimenti sospesi.

Consigli

Lo schema di collegamento delle lampade nel controsoffitto può variare a seconda del tipo di soffitto.

Connessione dell'apparecchio

Cablaggio di un interruttore a un pulsante

Molti proprietari di casa devono cambiare o installare interruttori. Lo schema di connessione più comunemente utilizzato è uno switch con un solo pulsante: uno degli schemi più semplici per accendere luci o lampade. Questo articolo descrive passo dopo passo come sta andando questo schema.

Prima di iniziare qualsiasi lavoro relativo all'elettricità, il primo passo è togliere la tensione ai cavi elettrici, disattivare la parte automatica dell'input e prendere misure affinché nessuno accenda accidentalmente.

Ciò è particolarmente importante se il quadro elettrico si trova sul pianerottolo in un grattacielo o sulla strada.

Per installare e collegare lo switch sarà necessario:

  • - cambia automaticamente;
  • - scatola di giunzione;
  • - cavi di collegamento;
  • - nastro isolante in PVC.

Lo schema elettrico dell'interruttore nella scatola di giunzione

Collegare il filo direttamente alla lampada o interruttore è abbastanza semplice - non richiede alcuna spiegazione.

Questo articolo discuterà come collegare i fili della lampada, il quadro elettrico e l'interruttore in una scatola di giunzione.

Ancora una volta, vogliamo ricordare che tutti i lavori sul collegamento dei cavi nella scatola di giunzione, il collegamento dell'interruttore e degli apparecchi di illuminazione dovrebbero iniziare solo dopo che la tensione di rete è stata rimossa.

Il circuito per il collegamento di un interruttore è abbastanza semplice, ma non bisogna dimenticare una regola: il filo di fase è collegato all'apparecchio tramite un interruttore, cioè la fase deve essere sempre collegata a un'interruzione.

Seguendo questa semplice regola, quando l'interruttore rompe esattamente la fase, non lo zero, garantirai la sicurezza di te stesso, oltre a rendere sicuro il funzionamento delle apparecchiature elettriche nel tuo appartamento.

Se l'interruttore non scollega la fase dal carico, ma il filo neutro, il cablaggio rimarrà sempre energizzato, il che non è solo inconveniente, ma anche pericoloso.

Ad esempio, è necessario sostituire la lampadina che brucia nel lampadario. Se l'interruttore spegne il filo neutro, non la fase, se si toccano accidentalmente le parti che portano corrente del lampadario o il portalampada si rischia di essere fulminati perché queste parti sono sotto tensione.

È possibile determinare il conduttore di fase nel cablaggio di distribuzione utilizzando un cacciavite indicatore.

Anche in questo caso, per motivi di sicurezza, il conduttore di fase (di solito è rosso) deve essere collegato al portalampada in modo che la lampadina sia collegata alla fase con il contatto centrale della presa.

Pertanto, la probabilità che una persona tocchi il filo di fase viene ridotta.

Il circuito di collegamento dell'interruttore è costituito da una o più lampadine collegate in parallelo, un interruttore a pulsante singolo, una scatola di giunzione e un alimentatore da 220 volt.

I negozi specializzati offrono una vasta gamma di cavi per il cablaggio, quindi per la fase e lo zero è meglio prendere fili di colori diversi, ad esempio, rosso e blu.

Quindi, da un centralino, un cavo a due fili è adatto per un quadro elettrico. È molto conveniente se è bicolore, ad esempio, il filo della fase è rosso e il filo dello zero è blu.

Oltre a ciò, il cavo dall'apparecchio di illuminazione e il cavo dall'interruttore sono adatti alla scatola di giunzione. Il filo di fase proveniente dal centralino (rosso) è collegato al filo rosso che va all'interruttore.

Il secondo filo (blu) dell'interruttore è collegato al filo rosso, che è collegato al carico (lampada, lampadario). Di conseguenza, abbiamo fatto una fase che va alla lampada, commutata.

Il filo dello zero (blu) dal pannello elettrico è collegato al filo dello zero che va al carico (lampadina).

Il risultato è che il filo neutro dalla scatola di giunzione va direttamente alla lampadina, e la fase è collegata alla lampadina attraverso un interruttore.

Lo schema funziona come segue. Quando viene premuto l'interruttore, il circuito si chiude e la fase dal pannello elettrico viene alimentata alla lampada, la sua luce inizia a brillare. Premendo di nuovo il tasto, il circuito elettrico si rompe e la luce si spegne.

Dopo tutte le connessioni, i punti di torsione sono ben isolati e ben impilati. È meglio ruotare i fili nella scatola di giunzione con la saldatura.

Schema di cablaggio della presa e dell'interruttore in una scatola di giunzione

Molto spesso in ogni stanza dell'appartamento c'è una scatola di distribuzione in cui sono collegati tutti gli interruttori, le lampade e le prese di questa stanza.

In questo caso, a causa dell'elevato numero di cavi adatti alla scatola di derivazione, è piuttosto difficile capire a cosa serve connettersi.

Come collegare la presa e l'interruttore alla scatola di giunzione?

Considerare l'opzione quando la presa e la lampada sono collegate contemporaneamente alla stessa scatola di giunzione.

Quindi, dal centralino alla scatola ci sono due fili: rosso (fase) e zero (blu).

L'ordine di connessione dell'interruttore e della lampada è esattamente lo stesso di quello sopra descritto.

L'uscita è collegata in parallelo ai cavi di alimentazione: la fase di uscita è collegata alla fase di alimentazione (entrambi i fili sono rossi) e lo zero dall'uscita è collegato al filo di alimentazione zero (entrambi i fili sono blu).

I fili collegati devono essere compressi e saldati bene, dopo di che sono isolati in modo sicuro e disposti ordinatamente in una scatola.

Materiali simili sul sito:

Come collegare il lampadario con le tue mani: istruzioni e schema

L'impianto di illuminazione della casa dovrebbe essere sicuro, e questo, di regola, dipende dalla domanda su come collegare correttamente il lampadario in tutte le condizioni. Ovviamente, ogni proprietario è pronto a dire che tale procedura è abbastanza semplice, ma all'inizio dell'installazione sorgono spesso difficoltà.

Molto nella connessione sicura dell'illuminazione dipende dalla correttezza della connessione del cablaggio elettrico con il dispositivo stesso, quindi, è necessario essere il più attento possibile. Dopotutto, anche la più semplice connessione di un lampadario ha una serie di sfumature che devono essere correttamente implementate.

Come scegliere un lampadario per i soffitti

Il risultato del progetto dipende dalla scelta esatta degli apparecchi di illuminazione. Pertanto, la fonte di luce dovrebbe essere confortevole e adattarsi perfettamente all'interno, e prima di acquistare leggere alcune regole relative alla selezione del design:

Lampadario a soffitto per soggiorno

  • prima di tutto prestare attenzione al design della lampada, idealmente, se il dispositivo avrà la stessa tavolozza con la riparazione nella stanza;
  • considera la potenza della luce del lampadario e il numero di lampadine installate in esso, il nostro articolo precedente, che puoi leggere qui, aiuterà a determinare questo;
  • la dimensione del lampadario è meglio rapportarsi ai parametri generali della stanza. Sarai d'accordo che non sarà molto bello se un piccolo brutto soffitto può essere dotato di un salotto molto grande. In primo luogo, non è estetico, in secondo luogo è dannoso per gli occhi;
  • il marchio scelto deve avere un certificato per i prodotti e fornire una garanzia per il funzionamento del dispositivo.

Grazie a tali sfumature non complicate, si effettua l'acquisto correttamente.

Installazione di lampadari: tipi e modalità di connessione alla rete

Passiamo direttamente alla domanda su come collegare il lampadario. Questa procedura non è costosa, ma richiede comunque l'esecuzione in base alle istruzioni. Ci sono diverse possibilità per collegare una lampada a casa, alcune delle quali ancora non si conoscono.

Schema di collegamento del lampadario con due contatti a due fili

Questa opzione non prevede la difficoltà di collegare il dispositivo al sistema energetico generale dell'alloggiamento. Per realizzare una tale connessione, è sufficiente collegare coppie di conduttori, ma è importante determinare se il colore dell'isolamento corrisponde. Per fare questo, prendere un cacciavite indicatore e controllare i conduttori sul soffitto, nel filo dove il diodo sull'indicatore si accende ed è un conduttore di fase.

Cablaggio lampadario a due fili

In tal caso, è necessario collegare il filo neutro dal lampadario al neutro nel soffitto lasciando la scatola di giunzione e collegare il conduttore marrone (fase) alla fase nel soffitto che si avvicina all'interruttore. Collegare un lampadario in questo modo è elementare, dal momento che non richiede ulteriori conoscenze in campo elettrico.

Attenzione! Tutti i lavori con l'elettricità dovrebbero essere eseguiti solo dopo che la rete è stata diseccitata. Quindi, seguirai le regole di sicurezza elettrica.

Installazione di un lampadario con due fili a tre contatti

Spesso il motivo dell'uscita di tre conduttori dal soffitto è la presenza di cavi con messa a terra o collegamento del lampadario a un interruttore a due pulsanti. Cosa fare in questa situazione:

Collegamento del lampadario a due pin a tre fili

  • determinare correttamente il filo comune: per questo è necessario utilizzare l'indicatore. Se, toccando i due fili, si nota il bagliore del cacciavite indicatore e sul terzo non succede nulla, quindi l'ultimo filo è comune;
  • puoi anche vedere il bagliore solo su un conduttore, e il resto non reagisce al tocco del cacciavite indicatore, quindi, il primo nucleo è comune.

Non dimenticare che durante il test dei conduttori in questo modo, è necessario portare entrambi i pulsanti di commutazione nella posizione di lavoro. Successivamente, eseguiamo la connessione usando i morsetti. Sistemiamo nella clip, il conduttore trovato da noi e da qualsiasi altro, che esce dal soffitto. Quindi è necessario connettersi al terminale una coppia abitata dal lampadario.

È importante! Se è necessario accendere e spegnere il lampadario con due pulsanti contemporaneamente, è possibile inserire un ponticello sui due contatti che escono dal soffitto o collegarli tra loro nella morsettiera.

Cablare un lampadario con più fili a tre pin

Di solito un lampadario può avere più fili a causa della presenza di più prese per il collegamento di sorgenti luminose. Ma prima di fare questa installazione, dovresti studiare uno schema separato per tali dispositivi. Puoi farcelo sapere di seguito.

Schema di collegamento del lampadario ai tre fili

In questa situazione, se non hai installato uno switch a due pulsanti, dovrebbero sicuramente averne uno. Quando tutta l'attrezzatura è preparata correttamente, è possibile installare il lampadario. Inizialmente, nel soffitto troviamo il conduttore comune, usiamo la tecnica che è stata usata nel metodo passato. È necessario collegare alla vena rilevata uno dei fili che escono da ciascuna cartuccia, rispettivamente, il colore dell'isolante.

Colleghiamo due conduttori dal soffitto con due nuclei da ciascuna cartuccia. Per rafforzare il contatto è meglio usare il metodo dei cavi di torsione e saldatura, ma è ideale per fissare i cappucci di connessione.

Come collegare diversi lampadari con un interruttore?

Quando si pianifica di installare l'illuminazione in una stanza generale, è spesso necessario fissare più lampade, ma è più efficiente utilizzarle con un solo interruttore. Prendi in considerazione i suggerimenti per collegarlo.

Collegamento di più lampade a un interruttore

  1. Tutte le lampade devono essere collegate in parallelo, ma è importante considerare che è meglio collegare i lampadari attraverso la scatola di distribuzione, e non direttamente.
  2. A volte utilizzare un distributore per tutte le lampade. Questo è fatto a seconda del cablaggio in casa.
  3. Se ciascuno dei lampadari ha diverse corna, sono collegate allo stesso modo di quelle precedenti.

È importante! A volte ricorrono alla possibilità di utilizzare un interruttore con diversi tasti per l'utilizzo di un gruppo di dispositivi di illuminazione.

La necessità di estendere i cavi quando si collega l'illuminazione

La maggior parte delle persone preferisce progettare l'area del soffitto in opzioni di tensione sospese. Questo è uno svantaggio per i proiettori, specialmente se non sono stati precedentemente installati. Tuttavia, questo meno è facile da risolvere, in quanto gli elettricisti consigliano di estendere correttamente i conduttori.

A prima vista, l'attività potrebbe essere difficile. Quindi, come arrivare ai contatti nel soffitto dopo averlo finito è impossibile senza violare l'integrità del materiale.

È importante! In luoghi difficili da raggiungere, la connessione e l'estensione dei cavi sono eseguite nel modo più affidabile possibile, pertanto non è consigliabile utilizzare morsettiere e clip a molla.

È ideale per realizzare un'estensione dei cavi elettrici in modo corretto, utilizzando il metodo di connessione con speciali cappucci isolanti che soddisfano le elevate qualità antincendio o utilizzano tubi termorestringenti che collegano in modo sicuro le estremità dei fili scoperti e non si allentano dopo un po '. Per i dettagli della connessione in questo modo, leggi qui.

Sezione di conduttori per il collegamento di lampadari

Per l'arredamento di casa lampadari più adatti con lampadine di bassa potenza. La lampada può accendere contemporaneamente più lampadine, ma saranno alimentate da una tensione stabile di 220 volt e la corrente sarà di 3 A. Per tali sorgenti di luce sono sufficienti conduttori con una sezione di 0,5 mm2.

Parlando della tradizionale rete elettrica, viene eseguita con una sezione filo di almeno 2,5 metri quadrati. mm. Ciò consente di collegare i lampadari anche se il loro fabbisogno totale è di 2000 watt. Pertanto, possiamo tranquillamente dire che la questione di cambiare il cablaggio, che ha una sezione trasversale più alta, non può preoccupare.

La scelta della dimensione del filo per il collegamento del lampadario

Prestare attenzione quando si collegano gli apparecchi con lampade alogene, è consigliabile riconsiderare la sezione dei conduttori elettrici, poiché tali dispositivi consumano molta più energia. Assicurati di calcolare la sezione trasversale stimata dei cavi e confrontala con quella esistente. Tali attività che puoi fare utilizzando il calcolatore online, è molto importante eseguirle correttamente.

Inoltre, al fine di evitare costi aggiuntivi per la sostituzione della sezione trasversale del cablaggio, è ideale sostituire le sorgenti luminose, se si dispone di lampade ad incandescenza installate e superano i parametri consentiti per l'utilizzo della rete, quindi idealmente cambiarle in opzioni più ergonomiche. Un'ottima alternativa sono i LED o le lampade fluorescenti fluorescenti.

Collegamento corretto dei faretti con le proprie mani

  • Alcune sfumature di installazione
  • Materiali e strumenti richiesti
  • Fasi di installazione di faretti
  • Gli ultimi momenti del flusso di lavoro

Nel design moderno usano lampade a muro, un lampadario e anche faretti, che sono in grado di fornire un'area specifica con il flusso di luce necessario. Tutti i dispositivi elettrici, che includono l'illuminazione, hanno le loro caratteristiche durante l'installazione. Tuttavia, la connessione dei faretti con le proprie mani è del tutto possibile, ma soggetta alla tecnologia del lavoro e alle misure di sicurezza.

Cablaggio di faretti a soffitto punto a una corrente di 220V.

Alcune sfumature di installazione

Quando si installano spot, è necessario considerare le caratteristiche del soffitto. Quindi, ad esempio, se il materiale da costruzione utilizzato nella finitura del soffitto appartiene al combustibile, è necessario tenere presente quanto segue:

Per il cablaggio degli apparecchi di illuminazione è necessario utilizzare fili speciali resistenti al calore.

  • per eseguire il cablaggio dei dispositivi di illuminazione, è necessario utilizzare fili speciali resistenti al calore;
  • il collegamento del cablaggio quando si collegano i faretti deve essere affidabile e isolato;
  • La potenza delle lampade utilizzate deve essere conforme alle specifiche dei cavi, altrimenti saranno soggette a un eccessivo surriscaldamento.

Quando si scelgono i fili per collegare i faretti, si dovrebbe seguire i seguenti criteri:

  • non dovrebbero bruciare;
  • deve essere resistente all'esposizione prolungata alle alte temperature.

Questi requisiti corrispondono al cavo, in cui lo strato esterno della calza è realizzato in fibra di vetro e l'isolamento interno è in gomma organica ad alta resistenza. Questi cavi consentono di installare un riflettore nei locali per qualsiasi scopo, come cucine, saune, bagni, bagni, nonché in quantità illimitate entro limiti ragionevoli.

Per garantire l'affidabilità dei cavi di connessione durante l'installazione, è possibile utilizzare uno strumento speciale: pressa a crimpare. Collega cavi con gusci di rame cavi, che fungono da isolamento affidabile. Un'alternativa alla stampa può essere una pinza, che in linea di principio è identica al suo funzionamento.

Torna al sommario

Materiali e strumenti richiesti

Collegare i faretti richiede i seguenti strumenti e materiali, come ad esempio:

Opzioni di connessione per faretti.

  • dispositivi di illuminazione;
  • cavo di alimentazione, interruttore;
  • elementi di collegamento speciali (terminali o manicotti);
  • nastro isolante o guaina termorestringente;
  • pinze;
  • trapano con un ugello speciale (se il soffitto è fatto di cartongesso, laminato, compensato);
  • metro a nastro, matita.

I riflettori all'interno della stessa stanza sono selezionati allo stesso modo. Ciò fornisce un'illuminazione più accurata nella stanza e mantiene l'immagine complessiva dell'interno.

È necessario tenere conto della presenza dello strato riflettente nella lampada, che fornisce una maggiore emissione luminosa. Per i faretti la maggior parte delle volte si sceglie una lampada la cui potenza non superi i 40 watt. Fornisce una buona illuminazione grazie al fatto che tali dispositivi di illuminazione sono installati a una distanza abbastanza ravvicinata l'uno dall'altro.

Torna al sommario

Fasi di installazione di faretti

Il processo di connessione viene ridotto all'esecuzione sequenziale dei seguenti passaggi:

Passi per la connessione di un riflettore.

  • design e layout;
  • posare e tirare i cavi verso il sito di installazione;
  • realizzazione e connessione di fori;
  • test di connettività.

Una tale suddivisione dettagliata in fasi è dovuta al fatto che parte del lavoro deve essere eseguita durante la formazione del rivestimento del soffitto.

La pianificazione della posizione degli infissi viene effettuata prima di essere rifilata con un materiale di finitura, cioè durante l'installazione del telaio.

Il design acquista un significato speciale in presenza di diversi livelli al soffitto. In questo caso, è necessario prevedere il cablaggio nei punti di fissaggio delle lampade ad ogni livello, tenendo conto della distribuzione del flusso luminoso. Le lampade che si trovano all'interno dello stesso livello dovrebbero formare un unico circuito.

Quando si pianifica il numero di faretti che forniranno l'illuminazione necessaria per lo spazio, è necessario tenere presente che la distanza dalla parete non deve essere superiore a 60 cm, e la distanza tra i centri dovrebbe essere 25-30 cm. Allo stesso tempo, la lampada non deve trovarsi a meno di 30 cm dal telaio. Se la lampada si trova più vicina al telaio, è difficile installarla sul palco finale.

La presenza e la posizione del resto dell'illuminazione nella stanza influiscono sul numero finale di apparecchi. Il proiettore può essere dotato di un meccanismo di rotazione con cui è possibile modificare la direzione del flusso luminoso. Pertanto, possono essere ritirati quando si utilizzano più lampade contemporaneamente.

Il cablaggio viene posato durante l'installazione del telaio. È posto in una scatola speciale o fissato su di esso in modo tale che, quando si fanno i fori per le macchie, non è difficile ottenerlo. Se non è possibile con la scelta dei posti per l'installazione dei faretti durante l'installazione del telaio, è possibile posare il cavo su una sola lampada. E ciascuno dei seguenti punti di fissaggio da attaccare a quello precedente, tirando il filo già nel soffitto montato. Ma questo metodo di cablaggio di alcuni viola la sicurezza, in quanto i fili rimangono distesi direttamente sulla superficie del controsoffitto.

Il cavo quando si posa sul telaio o in scatole protettive può essere utilizzato con 2 o 3 conduttori. Il passante per il fissaggio di ogni faretto misura 10-15 cm. È attaccato al telaio non lontano dalla posizione del faretto utilizzando una fascetta di plastica. Ma il fissaggio non dovrebbe essere stretto, in modo da non causare difficoltà durante il suo smantellamento durante la connessione finale.

I fori di perforazione per ciascun riflettore vengono eseguiti al termine dell'installazione del soffitto. La corretta progettazione delle posizioni spot evita la loro posizione sugli elementi metallici del telaio. Inoltre, se la lampada puntiforme si trova nella giunzione tra i fogli di rivestimento, allora dovrebbe essere spostata o ridistribuita in modo tale che il giunto sia stato spostato alla distanza desiderata.

In modo che tutti i punti si trovino esattamente lungo la linea, prima fanno un segno con un metro a nastro e una matita.

Schema di collegamento di diversi gruppi di proiettori.

I fori sono praticati da un trapano con un ugello speciale - una sega a tazza, il cui trapano centrale è installato al centro della posizione della lampada. Ha formato un cerchio perfettamente liscio, che evita vuoti non necessari. Il diametro di tale sega dovrebbe essere 3-4 mm più piccolo della dimensione esterna corrispondente della lampada, ma 3-4 mm più grande delle dimensioni interne.

Dopo che tutti i fori sono stati perforati, è necessario ottenere un filo di filo che è stato lasciato per riparare il punto. Se tali anelli non sono stati realizzati o il cablaggio per ciascun riflettore non è collegato, è necessario allungare il cavo verso di essi. La brocciatura del filo deve iniziare con l'ultima lampada, spostandosi gradualmente lungo la linea della loro installazione. Questo può essere fatto con un gancio fatto di filo forte.

Torna al sommario

Gli ultimi momenti del flusso di lavoro

Dopo aver posato il filo o tirato il cappio, è necessario liberare il filo dallo strato isolante per un ulteriore fissaggio. Questi fili scoperti sono fissati al terminale dell'apparecchio in base allo schema elettrico allegato al dispositivo. Sul posto ci sono le denominazioni in base alle quali è necessario effettuare i collegamenti: cavo L-fase, cavo N-neutro, messa a terra PE. In questa fase è necessario eseguire tutto con attenzione, con attenzione e tecnicamente correttamente, seguendo tutte le misure di sicurezza.

Dopo il collegamento all'alimentazione di rete, è necessario inserire un riflettore nel foro, piegando leggermente le clip della struttura. Questo gli permetterà di entrare in modo piuttosto stretto, senza creare spazi tra il coperchio della lampada e il foro nel soffitto. In questo caso, è necessario assicurarsi che i fili di fissaggio non cadano tra le staffe.

Successivamente, il cavo di alimentazione è collegato all'interruttore, le lampade sono avvitate e viene eseguita la corsa di prova. Non appena tutte le spie si accendono, l'installazione è considerata completa.